Nato il 27 settembre 1979 a Taranto (Italia), dove trascorre la sua infanzia.

Sin da bambino mostra una spiccata attitudine alla musica e al canto.

Giovanissimo si esibisce per i locali e le piazze della città, facendo ”gavetta”, routine d’obbligo per tutti gli aspiranti cantanti, attività che porta avanti per circa dieci anni e allo stesso tempo si dedica privatamente allo studio del canto.

Qualche anno più in là iniziano i primi provini in giro per l’Italia, alla ricerca del successo, ma per l’artista tarantino la strada è dura e piena di ostacoli e presto le sue speranze di sfondare nel mondo della musica si affievoliscono.

Nel 2006, grazie alla vittoria di un festival canoro svoltosi nella sua terra d’origine, partecipa di diritto alle fasi finali del noto Hit Festival di Saint Vincent dove si aggiudica il premio della critica con una versione riarrangiata di ”Vedrai Vedrai” del compianto Luigi Tenco. In quella occasione incontrerà il suo manager che da li a poco lo porterà a rappresentare l’Italia nei più prestigiosi festival canori del mondo.

Nel 2007, la svolta. Partecipa ad uno dei festival più grandi dei paesi dell’ex unione sovietica, lo Slaviansky Bazaar in Bielorussia davanti a circa 10.000 spettatori paganti , trasmesso su Canal 1 cantando il suo primo singolo in lingua italiana ”Vivere” e un brano popolare del repertorio russo dal titolo: Zabitaja Liubov, accompagnato dall’orchestra di stato.

A distanza di pochi mesi prende parte ad un reality show internazionale in Lettonia ”Hello Jurmala”, trasmesso sul canale nazionale lettone TV5 dove in breve tempo diventa protagonista assoluto e viene soprannominato ”il miracolo italiano”. In finale si aggiudica il premio ”Star of the show”.

E’ l’ascesa al successo, infatti, da quel momento l’artista tarantino calcherà tutti i palcoscenici più prestigiosi del mondo vincendo molti festival internazionali tra i quali il ”Discovery Fest” a Varna (Bulgaria) nel 2008 e duetterà con molti artisti famosi nei loro paesi d’origine tra i quali : Haroun Colcak (Turchia), La Barokka (Malta), Eliza Rowa (Uzbekistan), Margherita Hristova (Macedonia), Ruta Sciogolevaite e Vaida Genite (Lituania), Tina Notte (Lettonia).

Nel 2011 esce il suo primo album discografico dal titolo ”Il viaggio” contenente 8 brani inediti tra i quali ”Vivere” e una versione riarrangiata con una rivisitazione del testo in italiano di : Hunting high and love degli A-ha dal titolo Vivo musica.

Nel 2013 è stato insignito del premio ” Polignano Art Fashion” intitolato a Domenico Modugno, per aver portato con successo la musica italiana nel mondo.

Ha tenuto concerti in giro per l’Europa, gli ultimi in ordine cronologico e di importanza lo hanno visto protagonista in Kazakhstan; Atyrau 2014 (primo italiano di sempre ad esibirsi ad Atyrau capitale petrolifera del Kazakhstan) per due concerti sold-out. Direttore artistico del concerto di Pupo, oltre ad esibirsi al suo fianco sul prestigioso palcoscenico del Republic Palace theatre insieme ad altri famosi artisti Kazakhi (Almaty 2014).

Nel 2015 si è esibito al ”Sala Clamores”, luogo culto del live concert a Madrid (Spagna), prima di lui hanno calcato lo stesso palcoscenico Gino Paoli, accompagnato al pianoforte da Danilo Rea.

Nel 2016 è membro di giuria internazionale e ospite d’onore al ”Marul de aur” a Chisinau (Moldavia).

Vice presidente italiano del W.A.P.A. (World Association of Performing Arts), consulente artistico, libero professionista in possesso di Partita Iva (altre attività artistiche), regolarmente iscritto alla SIAE (Società Italiana Autori ed Editori) in qualità di autore e compositore, giudice di festival internazionali, talent scout.

Performer eclettico, riesce a cantare in chiave pop e in chiave pop lirica (Crossover) nello stile dei più famosi Andrea Bocelli, Alessandro Safina, Josh Groban.

Da anni, inoltre, svolge l’attività di Vocal Coach.